6 soluzioni utili quando Windows si blocca su "Ripristino di questo PC"

Hai mai affrontato il problema che Windows si blocca al 10%, 50% o 99% di "Ripristino di questo PC"? Essere bloccati in questo corso impedisce al tuo PC di avviarsi normalmente. Eppure, niente panico. Puoi usare le 6 soluzioni in questa post per risolverlo.

Quando incontri il problema che Windows si blocca su "Ripristino di questo PC", non farti prendere dal panico. Finché prendi le seguenti 6 soluzioni per la risoluzione dei problemi, puoi sbarazzartene il prima possibile. Ora, continua a leggere per ottenerli in dettaglio.

Windows si blocca su "Ripristino di questo PC"

1. Lascia il PC in esecuzione durante la notte

In alcuni casi, sembra che l'avanzamento del "ripristino di questo PC" sia davvero piuttosto lento. In questa circostanza, puoi semplicemente lasciarlo in esecuzione per alcune ore, ad esempio durante la notte. A volte, può finire da solo. Ma, se è bloccato sulla stessa percentuale, faresti meglio a prendere le seguenti misure.

2. Startup/Riparazione automatica

Inoltre, puoi provare a risolvere questo problema tramite "Startup/Riparazione automatica”. Può essere attivato tramite il supporto di installazione di Windows o un'unità esterna avviabile.

  1. Prima di tutto, inserisci il supporto di avvio nel tuo PC e avvia da esso.
  2. Quindi, seleziona "Ripara il tuo computer" > "Risoluzione dei problemi" > "Opzioni avanzate" > "StarTup Repair”.
  3. Al termine, puoi provare a restart il tuo PC per vedere se l'errore persiste.

3. Prompt dei comandi

Inoltre, poiché il problema può verificarsi a causa di dati di configurazione di avvio danneggiati, è possibile eseguire il prompt dei comandi per ricostruirlo e risolverlo.

  1. All'inizio, come la soluzione di cui sopra, riavvia il PC da un'unità avviabile.
  2. Quindi, fai clic su "Ripara il tuo computer"> "Risoluzione dei problemi"> "Opzioni avanzate"> "Prompt dei comandi".
  3. Successivamente, nel prompt dei comandi popup, esegui a turno i seguenti comandi: bootrec /fixmbr
    bootrec /fixboot bootrec /scanos bootrec /rebuildbcd
  4. Alla fine, dopodiché, riavvia il PC in uno stato normale.

4. ripristino configurazione di sistema

Questo problema può derivare dai guasti del sistema. Pertanto, è anche una soluzione per riportare il sistema corrente a un punto di sistema precedente. Naturalmente, richiede di aver abilitato prima la funzione "Ripristino configurazione di sistema".

5. Reinstalla Windows

Inoltre, supponendo che le soluzioni di cui sopra non funzionino, non hai altra scelta che reinstallare il sistema Windows. Se non sai come farlo correttamente, è meglio contattare i professionisti pertinenti per chiedere aiuto.

6. Strumento di terze parti

Ultimo ma non meno importante, oltre alla reinstallazione di Windows, puoi anche utilizzare un'utilità di terze parti. Esistono diversi strumenti di questo tipo disponibili nel mercato odierno. Quindi, puoi facilmente trovarne uno. Ma dovresti stare attento al software inaffidabile proveniente da fonti sconosciute in quanto potrebbero distruggere i tuoi dati, come Outlook corrotto file, senza farti sapere.

Introduzione dell'autore:

Shirley Zhang è un'esperta di recupero dati in DataNumen, Inc., che è il leader mondiale nelle tecnologie di recupero dati, tra cui SQL Server corruzione e prodotti software di riparazione di Outlook. Per maggiori informazioni visita www.datanumen.com

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *